SVE a Frattamaggiore

Ciao! Siamo Anita, Nitcsi, Sandra e Wirginia. Quattro ragazze da quattro paesi differenti: Germania, Ungheria, Francia e Polonia. Facciamo il Servizio Volontario Europeo (SVE) per Cantiere Giovani a Frattamaggiore per 9 mesi. Siamo arrivate i primi di ottobre e abbiamo già scoperto qualcosa sulla regione Campania.

Nitcsi, Wirginia, Anita e Sandra

Nitcsi, Wirginia, Anita e Sandra

Una delle prime cose che ci ha sorpreso è stato il traffico, che ci è sembrato pazzo. Pare che per strada tutto sia possibile. Attraversare la strada è come un’ avventura ogni volta. Quasi ogni macchina ha una cicatrice del incontro con un’altra macchina o uno dei tanti scooter. Abbiamo anche notato che spesso, non si allacciano le cinture di sicurezza nelle macchine. Abbiamo osservato la spazzatura: è dappertutto, sulle strade, davanti le case, sull’autostrada etc.
Una cosa che ci piace molto è l’espansività e la gentilezza della gente. In effetti molte persone ci parlano e ci fanno domande.
Ci piace anche che tante persone girino per strada non solo per andare a lavoro o da qualche parte, ma anche solo per fare una passeggiata,  ma ci ha sorpreso che fuori ci siano più uomini che donne. Gli italiani adorano il caffè, lo bevono tante volte al giorno! Il caffè qui non è come nei nostri paesi. È molto piccolo e forte di gusto. Il cibo e le bevande napoletane sono deliziosi: abbiamo assaggiato il babà, la pizza, le melanzane a funghetti, i friarielli,  la parmigiana rossa, il caffè del nonno e altre cose… mhhhh…!
Per noi è stata una novità che i negozi siano chiusi dalle 13:30 alle 16:00, proprio quando abbiamo del tempo libero e vorremmo andare a fare shopping.
In questo periodo il nostro italiano è migliorato ma il napoletano è sempre un mistero per noi. Per la gente, qui, molti tradizioni sono importanti e ci sono tante chiese. I santi sono dappertutto, in particolare Padre Pio.

Siamo impressionate dai luoghi pieni di storia e le città antiche. La zona qui è bellissima e non vediamo l’ora di scoprire tante nuove cose. Queste ultime settimane sono state molto eccitanti per noi, e speriamo che i prossimi mesi siano ancora più straordinari.

Workcamp a Grumo Nevano

Volunteers coming from all over the world have spent two weeks in a workcamp in Grumo Nevano (close to Naples). The volunteers coming from Germany, France, Russia, Turkey, South Corea and Usa worked to a project to promote multiculturalism amongst native people. In particular they created a video about Africa wich will be shown to local children. In order to make the video they met the African comunity living close to Naples. Moreover  the volunteers restored the place where they where hosted, Centro Astalli Sud, where further activities on multiculturalism will take place in the next weeks. Finally they have also promoted the International year of volunteering in different cities and have shared foods, expierences and traditions during the evenings organised during the workcamp.

To see the photos of the workcamp click on the link: https://volontariatoalvolo.wordpress.com/2011/09/05/workcamp-a-grumo-nevano-2/

Volontari provenienti da tutto il mondo per creare un percorso educativo sull’Africa per i giovani dell’hinterland napoletano. E’ il succo del workcamp, organizzato da Cantiere Giovani presso il Centro Astalli Sud di Grumo Nevano, che si è svolto dal 22 agosto al 4 settembre. I dieci giovani volontari provenienti da Germania, Spagna, Francia, Russia, Turchia, Corea del Sud e Stati Uniti hanno provveduto a ritinteggiare e risistemare i locali del centro Astalli. Hanno poi girato e montato un video sull’Africa che sarà mostrato ai giovani del posto nelle prossime settimane nell’ambito dei progetti di multiculturalità promossi da Cantiere Giovani presso le scuole.

Per produrre il video, i volontari hanno incontrato personalità e comunità del continente nero presenti tra Napoli e Caserta. Tra queste l’imam della moschea di San Marcellino,Nasser Hidouri, il responsabile del Centro Caritas ‘Madre Teresa di Calcutta’ di Aversa, Roger Sylvestre Adjicoudé, la comunità africana di Ischitella e quella guineana, incontrata in occasione della fine del Ramadam. I volontari hanno inoltre visitato Napoli, promosso l’anno europeo del volontariato nei paesi della provincia e condiviso cibo, esperienze e tradizioni con la comunità locale nelle serateorganizzate presso il Centro Astalli Sud.

Per vedere la fotogallery del workcamp: https://volontariatoalvolo.wordpress.com/2011/09/05/workcamp-a-grumo-nevano-2/